Serramenti sezionali: le soluzioni CAME-GO

Serramenti sezionali: le soluzioni CAME-GO

Un ampio ventaglio di soluzioni personalizzabili per il comfort e la sicurezza del garage. Ogni portone sezionale CAME GO è studiato per ridurre gli ingombri e regalare più libertà di movimento sia all’interno che all’esterno del garage. Solido, duraturo, curato nei dettagli. 

I serramenti sezionali Came-Go coniugano alti standard di qualità, innovazione, costi contenuti e facilità di montaggio: in un solo portone sezionale tutta la qualità e l’eleganza di un prodotto 100% Made in Italy.

 

Sfruttare gli spazi

Di questi tempi le abitazioni moderne devono essere in grado di garantire la sicurezza dei propri inquilini, con soluzioni intelligenti in grado di coniugare estetica, praticità e funzionalità. Spinti dalla necessità di avere maggiore spazio e di aumentare la sicurezza, sono in molti a trasformare il proprio garage in una vera e propria zona di comfort originale: il garage non è più solo un luogo in cui parcheggiare l’auto la sera o depositare attrezzi, ma diventa una zona da vivere a 360 gradi.

Personalizzazione

La necessità di avere maggiore spazio, però, non è l’unico motivo per cui molti scelgono di reinventare il proprio garage. Soprattutto nelle nuove abitazioni, la porta garage compare sempre più spesso sulla facciata, diventando così un elemento di personalizzazione tanto importante quanto il portone d’ingresso o le finestre. Design, sicurezza e funzionalità sono le tre caratteristiche più ricercate in questo mercato che, soprattutto per quanto riguarda le soluzioni innovative e smart, è in forte crescita. Ogni portone sezionale per garage CAME GO è estremamente personalizzabile, grazie all’ampia scelta di colori, materiali e finiture, automazioni e accessori integrabili. In più, rispetto a un portone basculante, riduce gli ingombri e dona più spazio di manovra sia all’interno che all’esterno del garage.

I modelli

Le opzioni sono diverse e si adattano alle singole necessità. Ecco tutti i modelli Came-Go residenziali: 

Piano design è uno dei più in voga: le sue linee minimali si integrano armoniosamente a ogni contesto abitativo, in particolare negli ambienti moderni.

Dogato design, con le sue larghe doghe orizzontali, regala un tocco di eleganza a strutture architettoniche sia classiche che moderne.

Rigato design, tra i più originali, si personalizza facilmente grazie alla vasta scelta di colori e finiture, che lo rendono un vero e proprio colpo d’occhio.

Cassettato design rappresenta il perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione, per richiamare l’eleganza di un tempo con linee classiche ma fresche.

Millerighe design è dedicato a chi cerca l’impatto visivo. Le sue linee sono un concentrato di personalità che si adatta perfettamente a contesti abitativi sia classici che moderni.

Scenario design è il massimo della luminosità, l’espressione della cura dei dettagli e un valore aggiunto a un contesto sofisticato.

Panoramic design è pura avanguardia. Le sue linee pulite e il suo effetto moderno rendono la porta garage un complemento originale e prezioso.

Sfoglia la nostra gallery!

Come pulire le finestre di casa? La guida #homemade di DF Serramenti

Come pulire le finestre di casa? La guida #homemade di DF Serramenti

Durante questo periodo, in cui siamo costretti a rimanere blindati in casa per tutelare la nostra salute e quella altrui, possiamo finalmente dedicarci ad attività che abbiamo sempre tralasciato. Come la pulizia degli infissi.

Una pulizia regolare e metodica aiuta i serramenti a svolgere al meglio le loro funzioni primarie, come la sicurezza e la protezione dal caldo o dal freddo. Conosciamo i diversi metodi di pulizia. 

Finestre in Legno

Le finestre in legno sono estremamente delicate e necessitano di una cura e costanza nella pulizia diversa. Essendo un elemento naturale, la pulizia andrà effettuata con prodotti poco aggressivi, per evitare di danneggiare la superficie e la finitura della finestra. Vi basterà utilizzare il kit Renolit da noi fornito al momento dell’acquisto, oppure più semplicemente con un panno inumidito di acqua e bicarbonato o con un detergente biologico diluito. Per i più precisi ed attenti ai dettagli, l’utilizzo di cere naturali donerà un nuovo splendore alle vostre finestre in legno. Ecco il procedimento: 

-prima di procedere con la pulizia, spolverare con spugne umide e morbide le superfici in modo che eventuali sostanze depositate siano rimosse per evitare la loro azione abrasiva

-pulire con acqua e poco detergente neutro esente da ammoniaca e solventi

-risciacquare con una spugna o panno morbido umido senza esercitare forti pressioni sulla superficie;

-I pannelli possono essere ravvivati utilizzando della comune cera d’api (priva di solventi) attenendosi alle indicazioni ed applicando le dosi minime di prodotto consigliato

Finestre in Alluminio

L’alluminio è considerato un materiale estremamente resistente. La verniciatura a polvere dei nostri infissi, omologato e certificato Qualicoat, consente ai serramenti di resistere ad intemperie per molto tempo. Basterà infatti un panno umido, con acqua e sapone neutro, per rivitalizzare i vostri serramenti in alluminio. 

Finestre in PVC

Al pari dell’alluminio, anche il PVC necessita di una pulizia meno assidua. Anche in questo caso, un panno umido con acqua e sapone neutro può bastare. Per donare lucentezza invece, si possono utilizzare i prodotti previsti nel kit di pulizia e manutenzione, a base di detergenti chimici, che ravvivano il prodotto ed evitano (soprattutto nel bianco), l’ingiallimento prematuro. Sono completamente da evitare l’utilizzo di candeggina, alcool o getti di acqua ad alta pressione. Si rischierebbe di rovinare la superficie irrimediabilmente. 

E’ essenziale inoltre pulire periodicamente le guarnizioni e le cerniere, in quanto sono componenti fondamentali da considerare nella manutenzione delle finestre. E’ consentito utilizzare degli appositi spray al silicone per ravvivare e rinnovare l’efficienza. Per l’applicazione dello spray siliconico vi consigliamo di pulire innanzitutto le superfici dalla polvere, e quindi di spruzzare il prodotto su un panno asciutto col quale poi strofinerete tutte le guarnizioni. 

Vi è tutto chiaro? Fatecelo sapere nei nostri social!

Porte blindate: 6 pratici consigli per un utilizzo consapevole

Porte blindate: ecco 6 consigli per un utilizzo consapevole (e per non rimanere chiusi fuori casa!)

La porta blindata è un dispositivo di sicurezza che acquistiamo per proteggere la nostra attività, la nostra casa e i nostri cari.

E’ progettata per mettere in atto delle strategie di blocco che, nel caso in cui non si prendano le giuste precauzioni, potrebbero causarci qualche imprevisto come, per citare il più comune, il grande classico “rimanere chiusi fuori casa”. Quali sono quindi i consigli da seguire per un utilizzo consapevole di una porta blindata?

1. Un’installazione impeccabile è il punto di partenza

Le porte blindate sono solide e inespugnabili, a patto che vengano installate in maniera corretta! Montaggio del telaio, fissaggio al muro, bilanciamento, regolazione delle cerniere, sono tutte operazioni che devono essere eseguite con molta precisione da tecnici competenti e specializzati.

2. Consegnare un duplicato della chiave a una persona di fiducia

Forse è un consiglio banale, ma se mai vi fosse capitato di rimanere chiusi fuori di casa, di certo potrete capire quanto sia sempre validissimo. Affidare una copia delle chiavi a un parente, un amico, o se si è in confidenza al vicino di casa, è sempre una mossa vincente. Una precauzione salva-vita che vi può tirare fuori dall’imbarazzo nel tempo di una telefonata (e vi farà risparmiare un intervento d’emergenza)!

3. Conservare la tessera di proprietà del cilindro

Conservare la tessera di proprietà del cilindro è fondamentale. La DF Serramenti infatti, al momento della sostituzione della vostra porta blindata, vi consegnerà sempre sigillata la confezione che contiene la tessera di proprietà del cilindro e tre copie di chiavi. Essa infatti vi consentirà di creare un duplicato della chiave in caso di smarrimento, evitando così di dover sostituire l’intera serratura. Ulteriore consiglio: non conservatela in casa, potreste non riuscire a raggiungerla quando vi serve davvero. Meglio affidarla ad una persona di fiducia assieme al duplicato della chiave, o ad esempio, conservarla in una cassetta di sicurezza in banca.

4. Un occhio vigile per i più piccoli

Più facile a dirsi che a farsi! Quando si hanno dei bambini in casa, è bene utilizzare delle accortezze per evitare spiacevoli inconvenienti. Innanzitutto, bisogna assicurarsi che siano in grado di utilizzare la porta blindata in modo idoneo. Se sono ancora troppo piccoli per le spiegazioni, meglio ripiegare su un cilindro chiave-chiave o un cilindro chiave-chiave frizionato. In questo modo, il cilindro ha la possibilità di funzionare da entrambi i lati e di inserire la chiave dall’esterno (o dall’interno) nel caso vi fosse un’altra chiave già inserita nel foro della serratura.

5. Eseguire la manutenzione periodica

Una manutenzione periodica della porta blindata, come la lubrificazione o registrazione delle cerniere (se vi sembra che la vostra porta blindata sia troppo ‘pesante’ da movimentare), oppure la pulizia delle guarnizioni (che contribuiscono all’isolamento termico ed acustico), è fondamentale per usufruire al massimo delle sue potenzialità, conservare inalterato il livello di sicurezza, e prolungare il più possibile la durata nel tempo. Raccomandiamo inoltre di consultare e seguire sempre le istruzioni che troverete all’interno del manuale che vi viene consegnato insieme alla porta blindata.

6. Infine se proprio capita, non siate precipitosi!

Nella malaugurata ipotesi che, nonostante tutte le precauzioni, vi capiti di rimanere chiusi fuori di casa la sera tardi oppure durante il weekend, non precipitatevi a richiedere un intervento d’emergenza. Infatti se il pronto intervento non ha tempi comodi per lavorare, oppure se intervengono i vigili del fuoco, non si può pretendere che i danni alla porta siano ridotti al minimo. Al contrario, un intervento pianificato darà modo ai tecnici di lavorare tranquillamente, e mettere in atto tutte le accortezze per evitare o ridurre al minimo i danni alla vostra porta blindata.

Scopri di più sulle nostre porte blindate BAUXT.

PVC/Alluminio: le caratteristiche di Wink Up

PVC/Alluminio: le caratteristiche di WinK Up

Se stai pensando di sostituire i tuoi infissi, il sistema combinato in PVC/Alluminio è la soluzione ottimale.

WinK Up è un infisso ideale per chi è attento al risparmio energetico e all’ecologia, con performance elevate.

Le caratteristiche di WinK Up

I serramenti realizzati in PVC/Alluminio portano dei vantaggi rispetto alla soluzione solo PVC, in quanto vengono completati attraverso l’applicazione di un profilo esterno in alluminio estruso. Ciò comporta ad una maggiore resa termica dell’infisso e soprattutto ad una migliore tenuta agli agenti atmosferici. L’alluminio è infatti un materiale ecologico riciclabile al 100%, quasi completamente esente da manutenzione. La qualità dei serramenti WinK Up non deriva solo dalle materie prime utilizzate (quali PVC primario, ferramenta di alto livello, vetrocamera basso emissivo) ma anche dalla sua costruzione effettuata attraverso nuovissimi impianti di saldatura che gli conferiscono maggior stabilità ed una chiusura d’angolo perfetta. L’essenzialità e la pulizia delle linee lo rendono un prodotto capace di coniugarsi a tutti i contesti architettonici di nuova generazione.

Performance

Gli infissi della serie Wink Up godono di una tenuta termica ottimale, grazie al profilo composto da 6 camere a tripla guarnizione di battuta. La tenuta agli agenti atmosferici è eccellente: in classe EE1050 per la tenuta all’acqua (non prende infiltrazioni d’acqua in presenza di vento pari a 145 km/h); Classe 4 di permeabilità all’acqua (resiste ad una spinta del vento sull’infisso a una velocità pari a 110 km/h); Classe C4 di resistenza al vento (bassa deformabilità dell’infisso con forte carico di vento pari a 180 km/h). Infine, dal punto di vista acustico, garantisce prestazioni certificate fino a 42dB, con vetro triplo. 

Energy 1.0: la soluzione per il risparmio energetico

Cerchi delle prestazioni ancora più elevate? Gli infissi in PVC/Alluminio della serie WinK Up raggiungono il massimo delle prestazioni con Energy 1.0. La linea Energy 1.0 racchiude all’interno una serie di prodotti innovativi, caratterizzati da prestazioni termiche eccellenti, da caratteristiche tecniche all’avanguardia e dall’utilizzo di materiali rispettosi dell’ambiente. Grazie al maggiore isolamento termico, si ottiene un risparmio in bolletta sui riscaldamenti e sui climatizzatori d’estate generando meno inquinamento. Grazie alla schiumatura EcoFill Pro dell’anta si vanno a riempire le camere interne ai profili impedendo così lo scambio di calore tra ambiente interno ed esterno. Inoltre, la schiuma poliuretanica offre anche un vantaggio di tipo strutturale grazie al suo grado di densità, in quanto fa aderire alla perfezione le pareti del profilo che diventano con esso di fatto un corpo unico. L’infisso guadagna così in robustezza e manovrabilità. L’installazione del triplo vetro con gas argon di serie infine, consente agli infissi Wink Up di ottenere una riduzione della perdita del calore fino al 30% rispetto ad un vetro monocamera, garantendo un valore di trasmittanza termica (Uw) dell’infisso pari a 1.0 W/m2K.

Vuoi saperne di più? Richiedi un preventivo gratuito qui.

POSA CERTIFICATA DEI SERRAMENTI: CHE COSA DICE IL QUADRO NORMATIVO?

POSA CERTIFICATA DEI SERRAMENTI: CHE COSA DICE IL QUADRO NORMATIVO?

Con la normativa UNI 116673-1 del 2 Marzo 2017, il sistema di posa in opera dei serramenti è cambiata. Vediamo come nel dettaglio.

Gli orientamenti normativi atti a regolarizzare il settore serramentistico, ed edilizio in generale, puntano con decisione all’efficientamento energetico degli immobili. La direzione presa è ben precisa: risparmiare energia termica, ridurre le emissioni di Co2 e azzerare in un futuro prossimo l’utilizzo dei combustibili fossili, grazie alla disponibilità di nuovi mezzi tecnologici e di nuovi materiali. 

Edificio ad energia quasi zero

Con il decreto n. 63/2013 è stato introdotto il concetto di Edificio ad Energia Quasi Zero (NZEB – Nearly Zero Energy Building) che consiste in un edificio ad altissime prestazioni energetiche, basso fabbisogno energetico e fornitura prevalente di energia da fonti rinnovabili. I punti chiave sono la prevenzione degli sprechi energetici, il massimo utilizzo di fonti rinnovabili e la limitazione dell’utilizzo di combustili fossili. E’ evidente che l’aspetto critico di un edificio sia l’involucro esterno. Dove vengono installati i serramenti. 

Il serramento: fattore chiave dell’efficienza termica degli edifici

Il tipo di serramento scelto in fase di progettazione, sia a livello industriale che residenziale, incide notevolmente sulle caratteristiche di isolamento termico ed acustico dell’immobile. Infatti, più del 30% del consumo energetico per il riscaldamento è da attribuire alle perdite attraverso i serramenti. Ora, la domanda che vi sorgerà spontanea è: se installo dei serramenti ad elevate prestazioni di isolamento termico ed acustico, perché la causa principale di perdite di energia e di consumo energetico sono proprio le finestre? Molti non sanno che è il sistema di posa in opera del serramento che fa la differenza. 

Perché la posa certificata è importante 

Le prestazioni del serramento e il loro mantenimento con il passare del tempo sono strettamente correlate al comportamento e alla corretta posa in opera dei giunti di installazione. Tali prestazioni devono essere conformi a quanto dichiarato dal costruttore del serramento stesso (marchiature CE), a quanto previsto dalla normativa UNI EN 4351-1, alle relative istruzioni di installazione e al relativo contesto di installazione. In particolare, ha molta importanza l’ambiente in cui il giunto di installazione si troverà ad operare. Pertanto già in fase di progettazione sarà doveroso valutare con attenzione i fattori ambientali e fisici che il giunto dovrà sopportare, poiché la sua interfaccia con il prodotto (il serramento) con il quale ‘dialoga’ non deve essere la causa del suo peggioramento delle prestazioni e di possibili degradi funzionali. 

La normativa UNI 116673-1

In data 2 Marzo 2017 è stata pubblicata la norma che indirizza la posa del serramento verso standard prestazioni sempre più precisi. Il sistema di posa in opera del serramento diventa importante tanto quanto (se non di più) del serramento stesso. Noi di DF Serramenti, azienda commerciale in provincia di Padova, adottiamo il sistema di posa in opera certificata secondo normativa UNI 116673-1, che si traduce nell’utilizzo di materiali sigillanti innovativi e performanti, nastri-autoespandenti e schiuma fono-assorbente. Scegliendo questo sistema di posa certificata garantiamo una tenuta perfetta sia a livello termico che acustico e soprattutto garantiamo le prestazioni termiche del serramento per almeno 10 anni. 

Devi sostituire i tuoi vecchi infissi a Padova? Richiedi un preventivo gratuito con la posa dei serramenti certificata qui.

 

 

 

ALZANTI SCORREVOLI MINIMALI IN ALLUMINIO: LA SOLUZIONE AIR SLIDE

ALZANTI SCORREVOLI MINIMALI IN ALLUMINIO: LA SOLUZIONE AIR SLIDE

Gli alzanti scorrevoli in alluminio sono una soluzione progettata per dare funzionalità e praticità ad una zona abitativa (come il soggiorno o la cucina), e per conferire un maggiore apporto di luce alla casa.

Air Slide è un prodotto Korus, dal look minimale, compatto ed estremamente raffinato. Vediamo insieme le caratteristiche principali.

Quante volte avete sognato un soggiorno open-space, illuminato da un serramento scorrevole, dove potervi godere la luce naturale della vostra casa? Oppure gustarvi un’abbondante colazione nel tepore della vostra cucina? DF Serramenti, azienda commerciale nel settore serramentistico di Padova, ha la soluzione per voi: i serramenti in alluminio scorrevoli minimali Air Slide.

Caratteristiche:
Air Slide è l’innovativo sistema alzante scorrevole che per caratteristiche avanzate e design, rappresenta la tipologia più evoluta degli infissi in alluminio. La forma, le dimensioni ridotte dei profili, le proprietà del vetro e della cornice, contribuiscono a garantire la massima luminosità all’ambiente interno. Oltre a permettere il passaggio della luce naturale, Air Slide consente di eliminare le barriere e formare uno spazio continuo tra esterno e interno, fondendosi con lo stile dell’arredo della casa. Il look minimale, conferito dal nodo centrale ridotto a soli 35mm, crea un impatto visivo minimo, lasciando maggiore spazio alla superficie vetrata. Inoltre, le ante scorrevoli si muovono lungo un binario a filo pavimento, senza interferire con pareti, mobili o arredi interni, né con elementi presenti sul terrazzo o veranda, consentendo di ottimizzare al massimo lo spazio.

Performance:
Cercate un serramento dalle performance termiche ed acustiche elevate? Il serramento scorrevole Air Slide risponde ad ogni esigenza. Infatti, garantisce prestazioni eccellenti sia in termini acustici (Rw fino a 42dB, con una doppia vetrocamera) che termici (Uw fino a 1,00 W/mqK). Inoltre ha un ottima tenuta all’aria, acqua e vento (rispettivamente in classe 4, A4 e C2).

Sicurezza:
Lo scorrevole Air Slide non trascura l’aspetto della sicurezza. Il sistema scorrevole Air Slide è certificato in classe anti-effrazione RC2. Questo significa che è in grado di proteggere te e la tua casa contro il tentativo di scasso con mezzi meccanici (come cacciaviti, pinze, cunei). Per un risultato di maggiore comfort e sicurezza.

Sei interessato ai serramenti scorrevoli in alluminio Air Slide?

Richiedi un preventivo gratuito per la tua casa cliccando qui.

Perchè cambiare gli infissi prima di Natale?

Pergole Bioclimatiche: Ecobonus fino al 31 dicembre 2019

Pergole Bioclimatiche: fino a quanto durano le detrazioni fiscali?

Buone notizie: hai ancora tempo. Fino al 31 dicembre 2019 infatti, si potrà usufruire dell’Ecobonus al 50%. DF Serramenti ti spiega come.

L’Ecobonus, con detrazione del 50%, per l’acquisto e la posa in opera di schermature solari mobili come tende da sole e pergole, sarà valido fino al 31 dicembre 2019, come previsto dalla Legge di Stabilità 2019 nell’allegato M del D.L. 311/2006.

DF Serramenti, azienda commerciale di Albignasego, in provincia di Padova, ti propone delle soluzioni innovative per il risparmio energetico e per vivere appieno gli spazi esterni della tua abitazione.

Che cos’è l’Ecobonus?
Con Ecobonus si intende un’agevolazione fiscale che consente a coloro che acquistano pergole bioclimatiche o schermature solari di poter fruire di una detrazione del 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di € 60.000,00 per unità immobiliare, tra fornitura e posa in opera, fino al 31 dicembre 2019.

Quali sistemi godono di detrazione fiscale?

  • Rientrano tra questi sistemi di schermatura solare e tende:
  • tende da sole e da interni, a rullo;
  • zanzariere e tende anti-insetto qualora dotate di schermatura solare;
  • persiane, tapparelle, veneziane, frangisole;
  • pergole con tende in tessuto o con lamelle orientabili in alluminio;

Attenzione! I prodotti acquistati devono necessariamente essere marcati CE, ovvero avere la dichiarazione di conformità del Costruttore rispetto a quanto previsto dalle normative EN13561 e EN13659.

Come usufruirne?

  • La detrazione viene applicata sull’imposta lorda sui redditi (IRPEF per persone fisiche o IRES per titolari di reddito di impresa o professionale) e sarà ripartita in 10 quote annuali di pari importo. Se l’importo annuo della detrazione eccede l’imposta lorda annua, non è possibile richiedere un rimborso o un credito d’imposta per la somma eccedente.
  • Pagamento con bonifico bancario “parlante” per riqualificazione energetica presso la propria banca (le banche hanno già predisposto appositi moduli cartacei e online).
  • Registrazione presso il portale ENEA entro 90 gg dalla data di fine lavori, inserendo i dati richiesti (dati personali, dati dell’immobile, dati relativi alla tenda indicati in fattura).
  • Durante la compilazione dell’Allegato F, nel campo relativo al “Risparmio Energetico Stimato” (13), ENEA indica che può essere inserito il valore 0 (zero).
  • I contribuenti titolari di reddito d’impresa sono esonerati dall’obbligo di pagamento a mezzo bonifico bancario o postale. In tal caso, la prova delle spese può essere costituita da altra idonea documentazione.

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO PER LA TUA PERGOLA BIOCLIMATICA QUI.