porte scorrevoli | DF Serramenti

Porte Scorrevoli

PORTE SCORREVOLI: pratiche ed efficaci

La scelta delle porte interne

La giusta scelta delle porte interne della vostra abitazione, non è poi così irrilevante. Se notate bene, le porte che scegliete influiscono notevolmente sull’aspetto della vostra casa, ne creano il vero e proprio carattere.

Forma, dimensione, colore, porte scorrevoli o no, non ha importanza, l’aspetto fondamentale è che siano di qualità come le porte che troverete da noi di DF Serramenti.

Solitamente questa tipologia di porte viene installata in abitazioni che non hanno molto spazio a disposizione, viene quindi scelta questa tipologia di porte per ottimizzare gli spazi e renderli ancora più funzionali.

Ma non sempre questo è il motivo della loro scelta. Le porte scorrevoli possono essere utilizzate anche per dare maggiore luce ad una stanza: se installate in vetro possono davvero cambiare l’aspetto di un’intera parte della casa. Per esempio spesso le installiamo tra soggiorno e cucina rendendo così più luminoso e caldo il cuore della casa.

Che materiale prediligiamo per le porte interne? Solitamente, il legno perché come versatilità ed eleganza, permette di avere differenti soluzioni funzionali ma anche estetiche.

A seconda delle diverse esigenze si possono distinguere due differenti tipologie di porte scorrevoli:

  • Porte scorrevoli a scomparsa
  • Porte scorrevoli esterno muro

Nel primo caso la porta scompare nel vero senso della parola, all’interno della muratura, in quello che viene chiamato controtelaio. Consiste in una cassamatta o cassonetto metallico che permette di far scorrere la porta all’interno del muro. Il vantaggio di questa tipologia, rispetto alle porte scorrevoli esterno muro è che permette di lasciare libera anche la parete sulla quale scorre, facilitandone l’arredamento.

Per garantirvi la qualità di ogni prodotto ci affidiamo a marchi rinomati, come:

Per qualsiasi dubbio, siamo a vostra disposizione!

CONTATTACI

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *