porte interne

Porte interne: come abbinarle?

Siete in fase di arredamento o ristrutturazione della vostra casa? Se la risposta è sì, allora sicuramente vi troverete alle prese con la scelta delle porte interne.

Ma come si abbinano?

Innanzitutto, ecco una notizia interessante: potrete anche scegliere porte diverse tra loro. Non è detto che dobbiate avere tutte le porte identiche, con i medesimi colori e materiali. 
Per esempio, molte persone utilizzano per la propria camera da letto porte interne laccate: semplici, funzionali, eleganti. Mentre per la zona giorno non è raro trovare porte in vetro. E per i bagni? Beh, la scelta migliore è affidarsi alle porte scorrevoli per guadagnare spazio. L’importante non è badare alle uguaglianze, bensì alle dissonanze.

Che colori scegliere?

Per abbinare le porte interne, dovete tener presente pavimenti e pareti.
In camera da letto, o in corridoio, un pavimento scuro farà risaltare in modo raffinato una porta laccata in bianco, per esempio. Oppure, uno stile essenziale spiccherà maggiormente con un raffinato color tortora. Per lo stile classico, la soluzione più congeniale sono le porte in legno, di rovere grigio, moka, frassino sbiancato.

Con i pavimenti chiari, invece, ci si può sbizzarrire di più, adottando infissi e porte in pvc, vetro, legno, chiari, scuri, forti, tenui.

Ecco alcune idee di abbinamento:

  • Pareti bianche e mattonelle candide si abbinano a porte colorate e decorate.
  • Pavimento grigio? Porte dai toni strong come l’arancio, per esempio.
  • Al contrario, pareti dalle tinte forti, come rosso o borgogna, si abbinano a porte di legno scuro.