È stata pubblicata sulla parte C398 della Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 28 ottobre 2016 la norma europea EN13241:2003+A2:2016 “Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage – Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali“. Essa rappresenta la revisione della UNI EN 13241-1:2011, l’attuale norma di prodotto di riferimento per l’apposizione della marcatura CE su porte, cancelli e barriere destinati all’installazione in aree frequentate da persone e per i quali il principale uso previsto è l’accesso sicuro di beni e veicoli accompagnati o guidati da persone in aree industriali, commerciali o residenziali.

La norma copre anche le porte commerciali usate soprattutto nei negozi di vendita al dettaglio (serrende o griglie avvolgibili) utilizzate principalmente per l’accesso di persone e non di veicoli o merci. La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale conferisce un importante valore legale perchè la rende di fatto obbligatoria a partire dal 2 novembre 2017. Nel periodo transitorio dal 1° novembre 2016 al 1° novembre 2017 potranno, indifferentemente, essere immessi sul mercato prodotti marcati ai sensi della vecchia UNI EN 13241-1:2011 oppure della nuova UNI EN 13241:2016, a discrezione del fabbricante. Dal punto di vista pratico, la UNI EN 13241:2016 non apporta modifiche sostanziali, ma solo modifiche di natura editoriale e formale al titolo e al Capitolo 1 “Scopo” della norma al fine di maggior chiarezza sull’ambito di applicazione. In particolare, viene ben evidenziato che tale norma non si applica per porte pedonali e finestre apribili con caratteristiche di resistenza al fuoco e tenuta ai fumi per cui è di riferimento la UNI EN 16034:2014 “Porte pedonali, porte e cancelli industriali, commerciali e finestre apribili – Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali – Caratteristiche di resistenza al fuoco e/o controllo del fumo“, anch’essa di recente pubblicazione sulla parte C398 della Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 28 ottobre 2016.
Importante: ai sensi di quanto indicato nella GUUE del 28 ottobre 2016, a partire dal 2 novembre 2016 potranno essere immessi sul mercato solo porte e cancelli industriali, commerciali e da garage con caratteristiche di resistenza al fuoco e/o controllo del fumo marcati CE ai sensi della UNI EN 16034:2014 e della norma UNI EN 13241:2016. Per le finestre e le porte pedonali con caratteristiche di resistenza al fuoco e/o controllo del fumo la marcatura CE, a partire dal 2 novembre 2019, dovrà essere apposta ai sensi della norma UNI EN 14351-1:2016 e della norma UNI 16034:2014. Questo obbligo è anteceduto da un periodo transitorio di tre anni (dal 1° novembre 2016 al 1° novembre 2019) in cui potranno essere immessi sul mercato prodotti sia marcati sia non marcati. Inoltre, la norma UNI EN 13241:2016 ribadisce che sono esclusi dall’ambito di applicazione le porte automatiche scorrevoli per le quali è, al momento di riferimento volontario dal 30 agosto 2016, la norma UNI EN 16361:2014 “Porte pedonali motorizzate – Norma di prodotto, caratteristiche prestazionali – Porte pedonali, diverse da quelle a battente, inizialmente progettate per installazione motorizzate“.

L’articolo è stato preso dal sito www.ilgiornaledelserramento.it