Frangisole Metalpak Sb 200: sinonimo di prestazioni elevate

Nei sistemi di oscuramento l’innovazione segue da vicino quella dei serramenti, con un unico obiettivo: rendere l’insieme dei due elementi compatto a livello funzionale ed estetico. La tendenza attuale punta su oscuranti dall’aspetto minimale, con meccanismi di movimentazione a totale scomparsa, che mirano a ridurre l’impatto visivo, adeguandosi al contempo alle diverse tipologie edilizie. Un’attenzione particolare viene destinata agli aspetti ambientali, legata soprattutto alla scelta di materiali, che vengono selezionati per il grado di riciclabilità e le prestazioni in termini di contenimento energetico e isolamento termoacustico, prevedendo in alcuni casi l’aggiunta di un’adeguata coibentazione. Importante anche la sicurezza, che viene garantita dalla massima resistenza alle fiamme e dall’eliminazione dei componenti nocivi per la salute.

Il frangisole modello Sb 200 Metal Design si rivela un felice cocktail di prestazioni tecnico-funzionali e gradevolezza estetica. Elegante design e robustezza strutturale ne costituiscono, infatti, le caratteristiche clou. Basti pensare alle lamelle in alluminio da 97 mm, verniciatura a fuoco resistente nel tempo e guarnizione longitudinale di tenuta. Articolata anche la movimentazione, regolata da meccanismi in fusione di zama: abbassandosi con lamelle in posizione 37°- 45°- 70° e sollevandosi con lamelle in posizione orizzontale, offre la possibilità di orientamento in qualsiasi posizione. Le lamelle, poi, non richiedono alcun sostegno intermedio, essendo fissate lateralmente su eleganti clip in acciaio inox ai meccanismi di movimentazione inseriti all’ interno delle guide laterali, non intaccando, quindi, l’aspetto estetico del manufatto.

Ciò che più importa, quindi, sono le prestazioni unite alla facilità di manutenzione e alla sicurezza che prevede l’applicazione di opportuni sistemi di autobloccaggio e di blindatura degli elementi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *